Tutto su turismo, cultura e ambiente
Accedi Registrati

Accedi

Il carrello è vuoto
Il carrello è vuoto

La parete rocciosa per arrampicata a Villa Santa Maria

Foto di Norberto Cefaratti

E' stata inaugurata, domenica 8 aprile, la parete attrezzata per alpinismo e arrampicata, una vera palestra a cielo aperto nel cuore del centro storico di Villa Santa Maria.

Dalle 9.00 del mattino fino alla sera tanti scalatori provenienti da tutta la regione, si sono dati appuntamento tra le bellezze del piccolo borgo abruzzese. Allo stato attuale sono 16 le vie di risalita della parete il cui picco più alto è di 103 metri, ma si attende un nuovo intervento di ampliamento del progetto che incrementerà le vie di risalita fino a 40 con percorsi di diversi gradi di difficoltà.

“Questo è un altro importante intervento che fa sì che Villa sia riscoperta attraverso la bellezza del suo centro storico – commenta il sindaco Pino Finamore – in questo caso non ci siamo inventati nulla, abbiamo semplicemente stanziato una piccola cifra delle risorse comunali per la fruibilità di una parete rocciosa che è sempre stata parte integrante del paese. Questo significa che con davvero poco si possono realizzare cose importanti per la promozione del territorio”.

Sono molti i progetti che ruoteranno attorno alla parete rocciosa, che sembra essere la parete più alta in Abruzzo dopo quelle del Gran Sasso e la più facilmente raggiungibile della regione, a partire dalle iniziative che coinvolgeranno le scuole con corsi di arrampicata per i ragazzi.


  • 86
Devi effettuare il login per inviare commenti

In edicola

Iscriviti alla newsletter!