Tutto su turismo, cultura e ambiente
Accedi Registrati

Accedi

Il carrello è vuoto
Il carrello è vuoto

Giornate FAI di primavera

Tornano le Giornate FAI di Primavera in programma sabato 15 e domenica 16 maggio all’insegna di coraggio, orgoglio e generosità perché è questo lo spirito della 29ª edizione delle 2021.

La grande manifestazione di piazza del FAI dal 1993 il più importante evento dedicato al patrimonio culturale che celebra arte, storia e natura, torna a coinvolgere gli italiani - dopo i mesi difficili vissuti - grazie all’apertura di 600 luoghi in 300 città e 19 Regioni, molti dei quali poco conosciuti o accessibili in via eccezionale, visitabili in totale sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti. Tutto questo  grazie a un’incontenibile voglia d’Italia, a un’inesauribile fiducia nel Paese e a un lavoro difficile e senza sosta nei mesi in cui l’Italia era ferma a causa dell’emergenza. È uno sforzo speciale di cui si sono fatti carico con entusiasmo e passione civica i volontari di 335 Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutta Italia, vero motore dell’evento nel solco del principio di sussidiarietà regolato dall’articolo 118 della Costituzione, che potranno contare sul supporto di Protezione Civile, Croce Rossa e Arma dei Carabinieri, da anni al fianco in questa manifestazione.
Chi deciderà di partecipare contribuirà ad aiutare la Fondazione, in un momento delicato per portare avanti la sua missione che in questi giorni ha ricevuto il conferimento della Targa del Presidente della Repubblica.

Saranno visitabili: ville e parchi storici, residenze reali e giardini, castelli e monumenti che svelano spazi sorprendenti, aree archeologiche e musei insoliti, orti botanici, percorsi naturalistici, itinerari e borghi che custodiscono antiche tradizioni. Quest’anno la manifestazione è anche un’occasione per raccontare, attraverso l’attenta scelta dei luoghi e la narrazione che ne verrà fatta, la nuova visione culturale della Fondazione – presentata a fine marzo durante il XXV Convegno Nazionale dei Delegati e dei Volontari – che vede l’Ambiente come indissolubile intreccio tra Natura e Storia e la Cultura come sintesi delle scienze umane e naturali.

Nel rispetto della normativa vigente per partecipare alle Giornate FAI di Primavera è obbligatorio prenotarsi sul sito www.giornatefai.it entro e non oltre la mezzanotte del giorno precedente la visita. Gli ingressi saranno disponibili fino all’esaurimento dei posti di ogni turno per garantire la sicurezza di tutti. Per prenotarsi e prendere parte all’iniziativa è richiesto un contributo minimo di 3 €. Chi lo vorrà, potrà sostenere ulteriormente il FAI con contributi di importo maggiore oppure attraverso l’iscrizione annuale – sottoscrivibile online o in piazza in occasione dell’evento – o ancora con l’invio di un sms solidale al numero 45586, attivo dal 6 al 23 maggio 2021

Tra le aperture più interessanti delle Giornate FAI di Primavera 2021 in ABRUZZO: (qui il link di tutti i siti da visitare) 

PETTORANO SUL GIZIO (AQ)
Il borgo nella riserva naturale 

PERETO (AQ)
Santuario della Madonna dei Bisognosi
Apertura: domenica 16 maggio dalle ore 10 alle 17.

ROCCA DI BOTTE (AQ)
Passeggiata sui passi di San Pietro l’Eremita
Partenza da Piazza San Pietro Apostolo
Passeggiate: domenica 16 maggio dalle ore 9.30 alle 18.30. Durata passeggiata: 3 ore (2 ore per la salita, 1 ora per la discesa). Massimo 15 persone per gruppo.

CAPORCIANO (AQ)
Tratturo magno tra bellezze naturali e storia
Sabato 15 – domenica 16 maggio
10 – 17 (ultimo ingresso ore 16)

SAN VITO CHIETINO (CH)
Eremo Dannunziano
Apertura: sabato 15 e domenica 16 maggio, dalle ore 10 alle 17.30

VASTO (CH)
Campanile della Chiesa di Santa Maria Maggiore
Apertura: venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 14 alle 18.30

TERAMO

Palazzo del Governo
Apertura: sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 10 alle 18

Palazzo di Giustizia

Necropoli di La Cona-Ponte Messato

Istituto Regina Margherita

Biciclettata di Primavera attraverso il centro storico di Teramo, tra edifici pubblici e privati con soste al  Palazzo del Governo, al Palazzo di Giustizia, all’Istituto Regina Margherita, al lungofiume Tordino fino alla Necropoli di La Cona – Ponte Messato.

Palazzo Cerulli-Irelli (riservata agli iscritti FAI)

SCAFA (PE)

Parco del Lavino
Apertura: sabato 15 e domenica 16 dalle ore 10 alle 18 N.B. Prenotazione entro 14 maggio ore 12

  • 568
Devi effettuare il login per inviare commenti

In edicola

Iscriviti alla newsletter!